ARCHIVIO FESTIVAL SIT




Shakespeare in Town! V edizione 2009 La Dodicesima Notte

Shakespeare in Town! 09
V edizione
La Dodicesima Notte
Savona 18 Settembre – 18 Ottobre

Direzione Artistica Marco Ghelardi


Shakespeare in Town! V EDIZIONE – LA DODICESIMA NOTTE
è organizzato dalla Compagnia Teatrale Salamander, promosso e realizzato col contributo della Regione Liguria – Assessorato allo Spettacolo, Comune di Savona – Assessorato alla Cultura, e Fondazione A. De Mari. 

In collaborazione con
Corso di Laurea Magistrale in Traduzione dei Testi Letterari e Saggistici dell’ Università di Pisa e
IASEMS Italian Association of Shakespearean and Early Modern Studies


Ritorna anche per il 2009 l’appuntamento con SHAKESPEARE IN TOWN! quest’anno giunto alla sua V edizione e dedicato alla Dodicesima Notte.
 

http://webtv.ivg.it/video/2009/09/19/5874/savona-attentenzione-sono-attori-non-sono-ladri

 

FESTIVAL SHAKESPEARE IN TOWN!

Il Festival è un percorso di eventi che ha come meta finale la messinscena di un testo di William Shakespeare. Ogni anno la Compagnia sceglie un testo che viene tradotto ex novo dalle edizioni originali del 1600, lo mette in scena e coinvolge in quest’operazione la comunità attraverso incontri, laboratori, stage, proiezioni, performance, e quant’altro ci riusciamo a inventare.
Shakespeare in Town! è unico al mondo grazie alle caratteristiche originali della sua formula ma le sue doti di coinvolgimento sono già modello di riferimento in Italia. Con il Festival, la cultura locale si trasforma: la domanda non è più che cosa portare a Savona di quello che si fa in Italia, ma che cosa può aggiungere Savona all’Italia. La risposta è Shakespeare in Town!

 

V EDIZIONE, LA DODICESIMA NOTTE, O QUEL CHE VOLETE

La novità dell’attuale edizione è l’enfasi sull’integrazione fra Festival e spettacolo. Infatti, ogni evento fa parte in maniera integrata del lavoro progressivo di messinscena della Dodicesima Notte, così da realizzare uno scambio continuo e creativo fra eventi aperti al pubblico e il lavoro di creazione dello spettacolo.
Con questa formula inauguriamo un modello che supera lo schema concettuale che vede nello spettacolo l’unico momento di contatto pubblico tra la compagnia e la comunità. La sala prove si apre alla città; di più, la città diviene la nostra sala prove.


Dice il Direttore artistico Marco Ghelardi a proposito dello spettacolo:
Il nostro obiettivo è guidare il pubblico alla scoperta del prezioso e moderno patrimonio culturale delle opere di William Shakespeare. Moderno perché ogni buon testo ha sempre qualcosa di speciale da raccontarci che a nostra volta dobbiamo comunicare attraverso lo spettacolo: ogni replica di uno spettacolo nasce, cresce e respira unicamente rapportandosi al suo pubblico, con l’augurio che ogni Spettacolo sia Riflessione, Dramma e…Divertimento!


Tutti questi ingredienti hanno fatto del Festival SHAKESPEARE IN TOWN! uno degli eventi di punta del panorama ligure.


Programma degli eventi
Gli eventi del Festival SiT! 09 sono a ingresso gratuito ad eccezione dello spettacolo La dodicesima notte in programmazione al Teatro Comunale G.Chiabrera il 17 e 18 ottobre (repliche scolastiche 14, 15, 16 ottobre).

Venerdì 18 settembre
PROLOGO – Inaugurazione di SiT!09
Cappella del Palazzo del Commissario - Fortezza del Priamar ORE 17

Nello spazio suggestivo di una cappella sconsacrata, il direttore artistico della Compagnia vi presenterà le caratteristiche e le novità del Festival 2009 in un evento ricco di sorprese. Seguirà rinfresco.

Sabato 19 Settembre
L’ IMPRESA TEATRALE
Incontro con Tommaso Mattei produttore della Compagnia KHORA.teatro
Libreria Ubik – C.so Italia ORE 18

La Compagnia Salamander presenta il lavoro del produttore teatrale in una franca discussione informale. Per far questo abbiamo invitato Tommaso Mattei, fondatore della compagnia KHORA.teatro insieme all’attore Alessandro Preziosi. Tra gli spettacoli prodotti da Mattei segnaliamo Le ultime ore di A.I., Il re degli interstizi dedicato a Fernando Pessoa, Datemi tre caravelle, Amleto per la regia di Armando Pugliese e, last but not least, La Dodicesima Notte con Luca De Filippo.

Martedì 22 Settembre
HAPPY HOUR SCESPIRIANO
Performance alcolica con Ernesta Argira, Cristiano Dessì, Silvia Quarantini, Mariella Speranza.

Cru 14  - Bar à Vin,  Calata Sbarbaro
1° turno ore 21 – 2° turno ore 22.15  Prenotazione obbligatoria

I personaggi della Dodicesima Notte degusteranno insieme a voi al bar un bicchiere di buon vino. Fra i tavoli o al bancone risuoneranno le storie del maggiordomo Malvolio, il resoconto del naufragio di Viola, gli scherzi del buffone Feste… Questa sera tutti i personaggi racconteranno la verità e nient’altro, perché, come sappiamo, il vino non mente…

Entrata gratuita, consumazione obbligatoria.
Il Cru 14  propone una degustazione a buffet e una scelta di vini.

Sabato 26 e Domenica 27 Settembre
L'APPRODO IN ILLIRIA
Stage di teatro rivolto ai migranti
con Mariella Speranza
Palazzo del Commissario – Fortezza del Priamar
ORARIO dalle 14  alle  18
Partecipazione gratuita con iscrizione obbligatoria.

Che ci faccio io in Illiria? è la prima battuta di Viola nella Dodicesima Notte. La nave su cui viaggia fa naufragio, inizia la sua vita in un paese straniero. La Dodicesima Notte è il racconto dell’arrivo in una terra sconosciuta e della fatica di ripartire da zero in una società a noi estranea.
Sollecitata da questo tema, Salamander organizza in collaborazione con la Cooperativa il Leprecauno uno stage di teatro dedicato ai migranti e condotto dall'attrice della Compagnia Mariella Speranza.

In collaborazione con Il Leprecauno Onlus.

29,30 Settembre – 1,2,6,7,8,9 Ottobre
NELLA TANA DELLA SALAMANDRA
Stage di recitazione. ORARIO dalle  20.30 alle 23.30
Sala Prove della Dodicesima Notte della Compagnia Salamander
Partecipazione gratuita. Prenotazione obbligatoria.

La Compagnia Salamander propone un ciclo di stage gratuiti in cui viene offerto un diretto contatto con il lavoro di allestimento della Dodicesima Notte. Gli stage sono tenuti dagli attori professionisti del cast e verteranno su momenti salienti e particolari del nostro percorso di realizzazione dello spettacolo.
Per alcuni stage è previsto che al momento dell’ iscrizione ai partecipanti venga consegnato un breve materiale di studio in preparazione al lavoro.

Sabato 3 ottobre
L’ UNDICESIMA NOTTE
Tradurre Shakespeare

Con la Prof.ssa Sara Soncini Università degli studi di Pisa e Marco Ghelardi, Direttore Artistico della Compagnia Salamander.
In collaborazione con IASEMS - Italian Association of Shakespearean and Early Modern Studies
Libreria Ubik ORE 18

Come ogni anno, il Festival produce una nuova traduzione del suo testo di Shakespere. Infatti, prima di essere uno spettacolo la Dodicesima Notte è un testo, e prima di essere un testo in italiano è un testo in inglese del 1600. Come si è arrivati a far dire agli attori proprio quelle parole e non altre? Il regista Marco Ghelardi ne discute con una specialista accademica del campo per rivelare pratiche, sfide ed enigmi della traduzione.

Sabato 17 e Domenica 18 Ottobre ORE 21
Teatro Comunale G. Chiabrera
LA DODICESIMA NOTTE, O QUEL CHE VOLETE
di William Shakespeare
Tradotto e diretto da Marco Ghelardi
con Ernesta Argira, Cristiano Dessì, Silvia Quarantini, Mariella Speranza

scene e Costumi Marianna Fernetich
assistente alla regia Simona Schito
organizzazione Sara Ravetta
assistenti alle scene e costumi Carola Giabbani, Elena Greco, Chiara Tassinari.

Biglietteria: Servizio attivo 12-13-14-15-16-17 Ottobre ore 10–12 , ore 16-19.
17-18 Ottobre dalle ore 20 fino a inizio spettacolo.
Presso Teatro Comunale G. Chiabrera.

Repliche scolastiche mercoledì 14, giovedì 15, venerdì 16 ottobre ore 10
Per informazioni e prenotazioni 3464930555


Una terra lontana e misteriosa, un maggiordomo innamorato di chi non deve, un giovane che non è quello che è: l’irresistibile commedia di identità sessuali rovesciate, amori proibiti e drammatici naufragi è l’oggetto della nuova produzione scespiriana della Compagnia Salamander, in occasione della quinta edizione del Festival “Shakespeare in Town!” 2009.
Le vicende della crudele burla ai danni del rigido maggiordomo Malvolio e del suo sogno d’amore e di ascesi sociale si intrecciano alle vicissitudini dei due gemelli Viola e Sebastiano e del loro scambio d’identità e di sesso. La commedia è irresistibile, ma come sempre in Shakespeare le risate si mescolano alle lacrime: la triste musicalità dei versi, la costante presenza di morti, passate o immaginate eppure presenti nel lutto della nobildonna Olivia e soprattutto l’ambigua presenza del fool Feste compongono un chiaroscurale, malinconico scenario, ben concluso del commento di Feste che ci sono lacrime nelle cose.
Una curiosità: la notte del titolo è la dodicesima notte dal Natale, cioé la notte del 6 di gennaio. E’ l’ultima occasione di festa del periodo natalizio e in quanto tale assumeva tradizionalmente nel periodo elisabettiano caratteri di divertimento spinto ed estremo.
Il titolo tuttavia non si riferisce al momento in cui si svolge l’intreccio della commedia. E’ un titolo tematico che si riferisce all’atmosfera di sfrenato e sforzato svago mescolato al ribaltamento e alla sovversione carnascialesca dell’identità.

Per molti la più bella commedia di Shakespeare, la vicenda racconta della beffa ordita ai danni del sussiegoso maggiordomo Malvolio e dell’amore tormentato di Viola per il Conte Orsino, reso ancora più arduo dal travestimento di lei in un uomo e risolto dall’apparizione del gemello Sebastiano. Ma nella fantastica Illiria in cui è ambientata la storia non manca il fool (= pazzo / buffone) Feste, che poi tanto pazzo non è, e che anzi ci fa vedere sotto una luce diversa i personaggi “normali”. E a fare le spese di questa situazione è proprio il povero Malvolio, uomo normalissimo, rinchiuso e additato come folle: chi è normale quando la propria normalità è sottoposta a esame da parte di un pazzo?
A mettere in scena Shakespeare c’è sempre una trappola, quella di rifarlo pari pari. Ma a noi l’estetica 1:1 in cui una porta in scena è solo una porta e un corpo è solo una psiche individuale non ci interessa. Anche perché la Dodicesima Notte è la storia di un uomo normale considerato pazzo. Oppure la Dodicesima Notte è la storia di un pazzo che si crede un uomo normale. Oppure è tutta l’Illiria ad essere pazza e l’unico saggio è il buffone.

Senz’altro saremmo noi dei pazzi a farla normalmente.

La dodicesima notte, o quel che volete.

Il regista Marco Ghelardi


COMPAGNIA TEATRALE SALAMANDER

Salamander, compagnia di produzione teatrale fondata nel 2005 dal regista e scrittore Marco Ghelardi con Sara Ravetta e Simona Schito, ha la sua sede di produzione a Savona, e ad oggi ha realizzato quattro edizioni del Festival Shakespeare in Town!, (I edizione 2005 Macbeth, II edizione Romeo e Giulietta, III edizione Un sogno di una notte di mezza estate, IV edizione Antonio e Cleopatra) e i relativi allestimenti teatrali dei testi scespiriani messi in scena, tradotti e diretti da Marco Ghelardi.
Ha prodotto lo spettacolo Greta la Pazza di Marco Ghelardi con Simona Guarino, il Festival di Teatro Internazionale Frontiera a Borgio Verezzi,  Suggerimenti per chi deve Scegliere. La storia del 1° marzo 1944 scritto e diretto da Marco Ghelardi e ha coprodotto con la Compagnia Gank, in collaborazione con il Teatro Stabile di Genova, La scelta del mazziere di Patrick Marber, tradotto e diretto da Marco Ghelardi.
Nel 2009 la Compagnia allestisce la nuova versione di Parti Oscure, spettacolo scritto e diretto da Marco Ghelardi.

Salamander propone stage di recitazione e laboratori di scrittura teatrale, collaborando anche attivamente con le scuole dalle materne alle superiori. 

Nel 2006 Salamander porta Connections, prestigioso progetto di teatro scolastico nato al National Theatre di Londra e già diffuso in tutto il mondo, in Liguria mettendo in scena 17di Michael Gow,  per la traduzione e la regia di Marco Ghelardi.
Dal 2006 Salamander cura la sezione di prosa della stagione del Teatro Nuovo di Valleggia Vociteatromusica.

Dopo la fortunata tournée di Un sogno di una notte di mezza estate, ospite tra gli altri del Circuito Arteven e dell’Operaestate Festival Veneto riscontrando un grande successo di pubblico, Parti Oscure continua con le repliche in tutta Italia. 

Per maggiori informazioni sull’ attività www.salamander.it 

Produzione
Regia - Cast – scenografia – costumi

Marco Ghelardi - Regista, scrittore e traduttore, fonda la sua compagnia, Salamander, con Sara Ravetta e Simona Schito. Scuola: Central School of Speech and Drama, National Theatre di Londra. Tra le varie esperienze lavorative segnaliamo: prosa in Italia -  traduce e dirige Romeo e Giulietta, Macbeth, Un sogno di una notte di mezza estate, Antonio e Cleopatra; scrive e dirige Parti Oscure, Greta la Pazza, Giulio II, il Papa Cowboy, Suggerimenti per chi deve scegliere. Traduce e dirige La scelta del mazziere di Patrick Marber che ha debuttato al Teatro Stabile di Genova nel 2008. Dirige nel maggio 2009 Coronado presso il Teatro Stabile di Genova. Opera lirica -  regista realizzatore per Rigoletto a Seoul, e Traviata al Teatro Lirico di Cagliari; dal 2002 assistente regista alla Royal Opera House di Londra; assistente per Boulevard Solitude e La Fanciulla del West al Teatro Carlo Felice di Genova.

Ernesta Argira - Attrice formatasi alla Scuola di recitazione del Teatro Stabile di Genova, partecipa a S.Miniato, scuola europea per l’arte dell’attore, prima con Massimiliano Farau e Francesco Manetti (Accademia d’arte drammatica Silvio D’Amico,Roma), e successivamente con P.Clough (Guildhall School, Londra). Nel 2002 studia recitazione presso l’Universidad del Salvador,Buenos Aires, Argentina. Dal 2005 frequenta la scuola di recitazione del Teatro Stabile di Genova dove si diploma nel 2008. Prima e dopo il diploma lavora,prevalentemente in teatro,con vari registi,tra gli altri: Luigi Maria Musati, Nicasio Anzelmo, Anna Mazzamauro, Massimo Mesciulam, Anna Laura Messeri, Alberto Giusta, Tonino Conte, David Jentgens, Marco Ghelardi. Recita anche in diversi spettacoli per ragazzi. E’ inoltre attrice protagonista del cortometraggio indipendente Mare Rosso e dello spettacolo  Sovversione, di e per la regia di Arianna d’ Ambrini, vincitore del concorso Teatrale Il Teatro in divenire promosso dal Teatro Garage e dal Porto Antico di Genova.

Cristiano Dessì - Attore formatosi alla Scuola di recitazione del Teatro Stabile di Genova. Lavora nei seguenti spettacoli: per la regia di Anna Laura Messeri lo Stratagemma di George Farquhar, in scena al teatro della Corte di Genova, Ivona principessa di Borgogna e la commedia Fortuna e sfortuna del nome di Calderon de la Barca, al Teatro Duse di Genova. Per la regia di Massimo Mesciulam, sempre al Teatro Duse, il Settimo Sigillo di I. Bergman, e all’interno della rassegna Sguardi Contemporanei al Teatro della Corte di Genova, il Ragazzo dell’ultimo Banco di J. Mayorga regia di Alberto Giusta. In campo cinematografico partecipa nel 2006 come protagonista a due cortometraggi: Frammenti di Flor di Gaia Armellino, e Cronaca di Nicola Raffaetà. In televisione nel 2004 viene scelto come protagonista della campagna pubblicitaria Sprite, e nel 2009 parteciperà al programma Ulisse il piacere della scoperta su raitre per la regia di Michelangelo Pepe.

Silvia Quarantini - Attrice formatasi alla Scuola di Recitazione del Teatro Stabile di Genova. Lavora, prevalentemente in teatro, con vari registi: Messeri (Fidanzati in erba, Sarto per signora, La vittoria, L’allegro diavolo di Edmonton), Mesciulam (Un posto luminoso chiamato giorno), Conte (La notte delle favole), Sciaccaluga (Mercator e Mandragola), Maifredi (Esopo opera rock), Lanza (Maria Callas – una tragedia da camera), Ricci/Forte (100% furioso e Wunderkammer soap). Nella stagione 2008-2009 è stata membro della compagnia Limbic Theatre, con sede a Genova, prendendo parte a vari progetti per la regia di D. Jentgens (L’inferno di Gilgamesh, Studio su Delitto e castigo, Aaamaaaaateeemiii!!!). Ha lavorato come assistente alla regia per Marco Sciaccaluga nello spettacolo A corpo morto di e con Vittorio Franceschi. Recita anche in alcuni corti indipendenti (tra cui Pathos presentato al Genova Film Festival) e nella fiction televisiva RIS 6 – Delitti imperfetti.

Mariella Speranza -  Attrice formatasi alla Scuola di recitazione del Teatro Stabile di Genova. Tra gli spettacoli a cui prende parte segnaliamo: Antonio e Cleopatra di W. Shakespeare, regia di M. Ghelardi, Compagnia Salamander 2008; Evada Mark Twain, regia di Gianni Masella, Associazione Elicona 2007/2008; Suggerimenti per chi deve scegliere scritto e diretto da M. Ghelardi, Compagnia Salamander 2008;  Un sogno di una notte di mezza estate di W. Shakespeare, regia di M. Ghelardi, Compagnia Salamander 2007/2008;  Romeo e Giulietta di W. Shakespeare, regia di M. Ghelardi, Compagnia Salamander 2006/2007; Anfitrione di Molière, regia di Antonio Zavatteri, Compagnia Gank 2006/2007; Fröken Julie, di August Strindberg, regia di Sergio Maifredi, Teatro della Tosse, 2006; Io mi chiamo Isbjörg, io sono un leone di Havar Sigurjonsson da Vigdis  Grímsdottír, regia di Sergio Maifredi, Teatro della Tosse, 2005; Il cerchio di gesso del Caucaso di B. Brecht, regia Benno Besson, co-produzione Teatro Stabile di Genova e Teatro Stabile del Veneto, 2003-2004 (in tournée); La bottega del caffè di Goldoni, produzione Compagnia Gank in coproduzione con Teatro Stabile di Genova e Festival di Borgio Verezzi.

Marianna Fernetich – Scenografa e costumista, laureata in Scenografia e Scenotecnica presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia. Lavora alla scene e costumi per Arlecchino Don Giovanni, produzione Compagnia Pantakin da Venezia in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Venezia. Per la Pantakin lavora, come assistente ai costumi di Licia Lucchese (realizzazione di Caterina Volpato), per L’ultima cas, regia di Michele Modesto Casarin, testo di Tiziano Scarpa, in occasione della 39° Biennale di teatro di Venezia, e per Due Gemelli veneziani, regia Michele Modesto Casarin, coproduzione Pantakin da Venezia-Stabile delle Marche-Compagnia Vicolo Corto. Cura i costumi per Il Mondo della luna regia di Gabbris Ferrari, produzione Accademia di Belle Arti di Venezia, in occasione della 38° Biennale teatro di Venezia e le scene e costumi dell’ Odissea di Pantalone, regia di Emanuele Parsqualini, Compagnia del teatro di Caerano S.Marco, Montebelluna; E’ assistente di compagnia per “Antonio e Cleopatra”, regia e traduzione di Marco Ghelardi, produzione Compagnia Salamander.

 

Per tutta la durata del Festival:


SHAKESPEARE LOW COST
Il teatro porta a porta: eventi teatrali a domicilio e sulle soglie.
Con gli attori della Compagnia Salamander.
Per tutta la durata del Festival.

E se un giorno il teatro venisse da voi anziché voi andare a teatro? Gli attori della Compagnia vi offriranno gratuitamente un monologo al citofono oppure un dialogo nel vostro salotto di casa. Aprite la porta a Shakespeare e la vostra vita sarà cambiata per sempre!
Per info: 3464930555, organizzazione@salamander.it.

BOOKCROSSING
Per tutta la durata del Festival Savona diventa una biblioteca a cielo aperto. Il bookcrossing è un’iniziativa diffusa in tutto il mondo, che ha poche regole ma precise: i libri sono lasciati in diversi luoghi pubblici, chi ne trova uno lo prende, lo legge e terminata la lettura lo lascia a sua volta a disposizione di successivi lettori in un altro luogo. Durante Shakespeare in Town! 30 copie della nuova traduzione di Marco Ghelardi della Dodicesima Notte verranno diffuse a libera disposizione di chiunque secondo il principio del bookcrossing.


FLASH MOB
“flash mob” (dall'inglese flash - breve esperienza e mob - moltitudine) indica un gruppo di persone che d’improvviso si raccoglie in uno spazio pubblico, fa qualcosa, e si disperde.
Gli attori della Dodicesima Notte liberano versi e movimenti, punti esclamativi non scritti visibili per strada, in piazza, dove non pensi e quando meno te lo aspetti. Una brusca  accelerata, una lunga sospensione del moto quotidiano e poi via, il respiro della città riprende regolare e solo un’eco rimane nell’aria.


ABC SHAKESPEARE
Laboratorio con alunni delle scuole materne ed elementari
Con gli artisti della Compagnia

Shakespeare va a scuola! Per tutta la durata del Festival gli artisti della Salamander si recheranno nelle scuole materne ed elementari a condurre laboratori in forma di gioco con i bambini. Perché non si è mai troppo giovani per conoscere il Bardo!
L’evento è gratuito. Per richiesta di informazioni: 3464930555, organizzazione@salamander.it.

  

  

INFO FESTIVAL SiT! 09

Gli eventi del Festival SiT! 09 sono a ingresso gratuito ad eccezione dello spettacolo La dodicesima notte in programmazione al Teatro Comunale “G.Chiabrera” il 17 e 18 ottobre (repliche scolastiche 14, 15, 16 ottobre).

Per prenotazioni e ulteriori informazioni sugli eventi organizzazione@salamander.it 3464930555 www.salamander.it


 



Documenti allegati

 Brochure SiT!09.pdf
 flyerShakespeare in Town!.pdf

 

Versione senza grafica
Versione PDF


<<<  Torna alla pagina precedente


© Salamander 2017 - P.IVA/C.F 01421170091
Questo sito web fa uso di cookie tecnici 'di sessione', persistenti e di Terze Parti.
Non fa uso di cookie di profilazione.
Proseguendo con la navigazione intendi aver accettato l'uso di questi cookie.
OK
No, desidero maggiori informazioni