ARCHIVIO FESTIVAL SIT




Shakespeare in Town! VI edizione 2010 La Bisbetica Domata

1 - 31 ottobre + 9 novembre - savona

Shakespeare in Town! VI EDIZIONE – LA BISBETICA DOMATA
è organizzato dalla Compagnia Teatrale Salamander, promosso e realizzato col contributo della Regione Liguria – Assessorato allo Spettacolo, Comune di Savona – Assessorato alla Cultura, Fondazione A. De Mari e con il sostegno di Tirreno Power.
 
In collaborazione con 
Corso di Laurea Magistrale in Traduzione dei Testi Letterari e Saggistici dell’ Università di Pisa e IASEMS Italian Association of Shakespearean and Early Modern Studies


Programma degli eventi


Venerdì 1 ottobre ore 17.00
SHAKEMOB    
Comincia il Festival! 
Piazza Chabrol                                                                                            
Aspetta un po’ / chi è questa gente?
Padrone sarà qualche / corteo di benvenuto in città 
(Atto I, Scena I – La Bisbetica Domata)
Shakespeare torna in città, apre la VI edizione del Festival in Piazza Chiabrol.


Sabato 2 ottobre ore 15.00-20.00
SHAKESPEARE IN ROSA
Stage di recitazione
Stage di recitazione ispirato ai personaggi femminili di Shakespeare con l’ attrice Mariella Speranza
Partecipazione gratutita con iscrizione obbligatoria,
per  maggiori informazioni: tel. 346.49.30.555 organizzazione@salamander.it

Il primo appuntamento formativo è lo stage condotto dall’ attrice Mariella Speranza. Lo stage è dedicato ai personaggi femmininili scritti da Shakespeare per la scena.  Oltre a Caterina, il Bardo inglese ha scritto una galleria di indimenticabili figure femminili tra le quali Lady Macbeth, Cleopatra, Giulietta, Viola che formano un caleidoscopio multiforme e indelebile delle forze che compongono l’animo della donna.
fuori dagli schemi
Mariella Speranza attrice di grande esperienza forgiata nella ferrea preparazione della Scuola del Teatro Stabile di Genova, vanta un percorso quanto mai vario e sorprendente. Il pubblico di Salamander la ricorderà per la sua indimenticabile Cleopatra nel Festival del 2008 e per tutti gli altri suoi ruoli da protagonista nei diversi spettacoli del Festival.


Dal 5 al 8 e dal 12 al 15 ottobre  ore 20.30 /23.30
NELLA TANA DELLA SALAMANDRA
Stage di recitazione
Partecipazione gratuita con iscrizione obbligatoria,
per  maggiori informazioni: tel. 346.49.30.555 organizzazione@salamander.it

Fedele alla sua idea che il teatro sia un luogo dalle porte aperte, Salamander vi invita a entrare nella sua bottega. Gli stage sono condotti dagli attori della Compagnia tra i quali  Cristiano Dessì, Silvia Quarantini e Davide Mancini. Attori di esperienza, formatisi alla Scuola del Teatro Stabile di Genova lavorano e collaborano attivamente al metodo di lavoro della Compagnia. Gli stage affronteranno uno studio del testo La bisbetica domata e nello specifico i personaggi chiave della pièce. 


Sabato 9 e 16 ottobre                  
UCCIDERE CON GENTILEZZA
Gioco Teatrale per le strade della città
Partecipazione gratuita con iscrizione obbligatoria,
per maggiori informazioni: tel. 346.49.30.555 organizzazione@salamander.it

Questo è il modo per uccidere con gentilezza - Atto IV, Scena 1  E' questa l’autodefinizione di Petruccio per la sua tattica nei confronti di Kate. Salamander vi propone un gioco interattivo per le strade di Savona, ispirato al verso della Bisbetica e al gioco Cruel 2 B Kind dei game designers americani Jane McGonigal e Ian Bogost. In squadra, dovete individuare le squadre avversarie e… ucciderli con un atto di gentilezza: dare loro un mazzo di
fiori, o un cioccolatino, un saluto elaborato, ecc. C’è solo un problema: dovete scoprire chi sono gli avversari!
visionari
Jane McGonigal e Ian Bogost sono due tra i più apprezzati e raffinati game designers americani. La prima è la pluripremiata Direttrice dei Giochi dell’Institute for the Future di Palo Alto, celebre per i suoi giochi che ribaltano i consueti punti di vista sul mondo e dallo spiccato interesse verso i punti di contatto fra i giochi e la performance. Il secondo è il fondatore della Persuasive Games, la casa famosa per produrre videogiochi che trattano del mercato del petrolio e della pandemia di influenza, ed è soprattutto il creatore della Retorica dei Giochi, ossia dello studio di come i giochi comunicano e diffondono significati sul e nel mondo.


Domenica 10 e 17 ottobre
STREET READINGS
Letture Urbane     
In diversi luoghi del panorama urbano di Savona, per un’intera giornata si potranno ascoltare le letture effettuate da volontari, appassionati, persone comuni che partecipano al nostro Festival in una maniera speciale: leggendo. Non si recita, non si declama, si legge e nella maniera più antica: si legge ad alta voce. Non c’è una mappa: c’è l’invito a uscire di casa, esplorare la città come se non l’aveste mai vista prima e scoprire le letture. Come fruirne, lo deciderete voi. Potete ascoltarne una dall’inizio alla fine, oppure muovervi e andare alla scoperta delle altre. Il percorso ve lo fate voi. I testi letti compongono due schieramenti opposti: Domenica 10 saranno letti diversi testi appartenenti alla tradizione antifemminile. Domenica 17, invece, diversi classici del femminismo.


Domenica 10 ottobre ore 18.00
DOVE SEI, O MUSA
Spettacolo teatrale con 
Elena Russo Arman e Alessandra Novaga
Pinacoteca Civica
Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Spettacolo suggestivo dedicato ai più grandi interpreti della poetica Elisabettiana: William Shakespeare e John Dowland, poeta e drammaturgo il primo, musicista il secondo. Attraverso la loro opera viene esplorata l’intera gamma delle emozioni umane. In scena voce e chitarra si alternano in un rimbalzo di emozioni, stati d’animo, allegorie e sentimenti. Nei  Sonetti di Shakespeare ritroviamo tutti i temi e i modi dei suoi drammi teatrali: le analogie, le somiglianze con i personaggi, le metafore. L’Amore è protagonista in tutti i suoi aspetti; è inafferrabile, tradito, tormentoso, ma anche virtuoso e sublime. Insieme all’Amore, il Tempo e la Morte si inseguono tra le note malinconiche e struggenti di Dowland, che compone questi brani per liuto, qui trascritti per chitarra ed eseguiti dal vivo da Alessandra Novaga. A dar corpo ai versi shakespeariani sarà la voce di Elena Russo Arman.
Elena Russo Arman e Alessandra Novaga formano un’accoppiata quanto mai riuscita di artiste di successo nel proprio campo. La prima è un’attrice che si è formata un indiscutibile pedigree lavorando ai massimi livelli del teatro italiano ed è da anni una delle attrici stabili del Teatro dell’Elfo di Milano. La seconda è una musicista dal solido percorso italiano ed estero che sta iniziando una carriera estremamente promettente da solista.


Domenica 17 ottobre ore 20.00
DOVE SI MANGIA SI LITIGA
Spettacolo Teatrale
con Arianna Comes,Federico Giani, Marco Taddei - Regia Silvia Quarantini
Ristorante La Gattafura - E’ consigliata la prenotazione
Per prenotazioni: Ristorante La Gattafura tel. 019.826450 - cell. 3456925592

Il mio banchetto / colma i nostri stomaci - Atto V, Scena 2
Petruccio e Caterina non sono gli unici personaggi teatrali a litigare. Prima di scrivere le comiche tragedie che cambieranno per sempre la storia del teatro, Anton Chekhov componeva brevi ed esilaranti vaudeville. A contrappunto dei battibecchi scespiriani, vi proponiamo il migliore tra questi, L’Orso, nell’energica rielaborazione della Compagnia Opera dei Fantasmi, che l’ha ripensato specificatamente per spazi non teatrali. Nella cornice del ristorante La Gattafura e del loro menu proposto per l’occasione, godremo dell’epica e teatralissima litigata - seguita, naturalmente, dalla ricomposizione finale.


Venerdì 22 ottobre ore 21.00
HEAVEN AND HEARTH
Concerto di liuto con Massimo Marchese
Cappella del Palazzo del Commissario, Fortezza del Priamar
Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Ispirati dall’esilarante lezione di liuto della Bisbetica (che si conclude con un liuto spaccato in testa all’insegnante!), il Festival propone un concerto di liuto di musiche dell’epoca di Shakespeare. Il liuto, pur avendo messo delle solide radici in Inghilterra già al principio del Cinquecento, e specialmente presso la corte reale e la nobiltà, conobbe tuttavia la sua epoca d’oro appena tra il 1590 e il 1620. Durante la serate si potranno apprezzare musiche inglesi dell’epoca firmate da autori quali Francis Cutting, Alfonso Ferrabosco, John Dowland interpretate dal solista Massimo Marchese, uno dei massimi interpreti di questo repertorio.
Massimo Marchese diplomato alla "Royal College of Music" di Londra e laureato in Discipline Musicali - Scuola di Liuto - con il massimo dei voti presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “F. Vittadini” con il M° Massimo Lonardi, svolge dal 1980  attività concertistica sia in qualità di solista che in qualità di continuista in numerosi ensemble collaborando tra gli altri con musicisti quali Jakob Lindberg, Nigel Rogers, Danilo Costantini, Gaetano Nasillo, Patrizia Pace, Pietro Spagnoli, Enrico Gatti, Lorenzo Girodo, Flavio Emilio Scogna. E’ membro stabile dell’ensemble “StilModerno” diretto dal M° Carlo Centemeri e dell’”ensemble Guidantus” diretto dal M° Marco Pedrona. Musicista noto in Italia e all’ estero, ha  partecipato ad importanti manifestazioni quali "Settembre Musica", "Piemonte in Musica", "Festival Internazionale delle Arti barocche", Centre National de la Recherche Scientifique, Paris - Université de Paris IV, Sorbonne, Festival di Musica Sacra di Tenerife, Settimane musicali di Sofia. Ha inoltre inciso per la RAI, la Radio Nazionale Bulgara, la RCA, la Bongiovanni, la Stradivarius, la Tactus, Concerto e Solstice.
Nel 2004 ha fondato il C.I.M.A.Al (Centro Italiano di Musica Antica di Alessandria) con il quale organizza e dirige il Festival Europeo diMusicaAntica – Piemonte Orientale.


Sabato 23 ottobre ore 18.00
L’INDOMABILE BISBETICA
Tradizioni e traduzioni di un testo indisciplinato con l’autore e regista Marco Ghelardi
Libreria Ubik  - Ingresso libero

La bisbetica domata è il testo di Shakespeare che più di tutti si è dimostrato scandaloso e provocatorio. Un adattamento comparve già durante la vita di Shakespeare e una celebre risposta venne data da John Fletcher vent’anni dopo la stesura del testo originale.La suscettibilità elisabettiana si rispecchia nella difficoltà moderna di avere a che fare con un testo così intrattabile per la nostra sensibilità. Qual’è il legame tra un retaggio così ricco e l’approccio , di traduzione e di allestimento, della Compagnia Salamander?                                                                       L’ incontro con il regista e drammaturgo Marco Ghelardi vi condurrà , attraverso un excursus storico, a conoscere le risposte del passato e del presente ai quesiti di una bisbetica che non vuole essere domata!
Marco Ghelardi drammaturgo e regista nato a Savona si è laureato in Teatro all’Università di Wolverhampton in Inghilterra e si è perfezionato in regia teatrale alla Central School of Speech and Drama di Londra. Nel 2001 è stato il primo italiano a essere invitato a partecipare al seminario di regia del National Theatre di Londra, dove ha avuto modo di migliorare la propria arte con i maggiori registi inglesi di oggi. Nel 2008 ha vinto il Premio Regionale Ligure per il Teatro.Marco ha scritto, tradotto e diretto diversi testi teatrali. Tra le ultime produzioni ricordiamo segnaliamo lo spettacolo “La scelta”, commissionato e sostenuto da dal progetto UWIN di UniCredit Group. Lo spettacolo è tutt’ora in tournée nei teatri più prestigiosi d’Italia, tra cui il Piccolo di Milano.                                                                                                                                                   Nel 2005 Marco Ghelardi fonda con Sara Ravetta e Simona Schito Salamander, compagnia di produzione teatrale con sede a Savona.


Giovedì 28 ottobre ore 19.00
ESTETICHE BISBETICHE
Incontro con WU MING 1
Foyer del Teatro Comunale Chiabrera - Ingresso libero fino ad esaurimento posti                                           

Un incontro con lo scrittore e traduttore WU MING 1, parte dell’omonimo collettivo. Un’occasione particolare per discutere sul lavoro di traduzione, WU MING 1 è infatti traduttore italiano di Elmore Leonard e Stephen King.                                                                                                                        
Innovatori
WU MING è il nome di un collettivo di scrittori che dalla metà degli anni ’90 rappresenta la più intressante novità del panorama letterario italiano. Dedicati a una letteratura di storie e di avventure, capaci di elaborare una provocatoria consapevolezza estetica, WU MING sono oggi tra la narrativa italiana maggiormente letta e apprezzata anche all’estero.
Curiosità
Wu Ming è un marchio, due ideogrammi che significano “nessun nome”. Dietro ci sono cinque scrittori: i fondatori Roberto Bui, Giovanni Cattabriga, Luca Di Meo, Federico Guglielmi (membri del Luther Blissett Project dal ’94 al ’99) e Riccardo Pedrini. Sono un “collettivo di agitatori della scrittura”, una “impresa indipendente di servizi narrativi” e il loro wu ming è un “laboratorio di design letterario”, dove in primo piano c’è la narrazione. Non importa chi scrive, ciò che conta è il racconto. La loro linea è essere presenti ma non apparire, per questo niente foto, niente riprese, niente comparsate in TV, niente fama individuale e niente copyright.
I loro lavori sono: Q (Einaudi 1999), Asce di guerra (Tropea 2000), Havana Glam (romanzo solista di Wu Ming 5 Riccardo Pedrini, Fanucci 2000), 54 (Einaudi 2002), Giap! (raccolta dei lavori comparsi sul loro sito, Einaudi 2003). Nel 2004 sono usciti i lavori soliti di Wu Ming 2 "Guerra agli Umani" e Wu Ming 1 "New Thing". Nel 2005 hanno lavorato alla sceneggiatura del film di G.Chiesa, Lavorare con lentezza.

 


30 – 31 ottobre ore 21.00
Repliche scolastiche 27 -28- 29 ottobre ore 10.00 
LA BISBETICA DOMATA
di William Shakespeare
Traduzione e regia Marco Ghelardi
Con Silvia Quarantini, Cristiano Dessì, Davide Mancini, Mauro Parrinello
Scene e costumi Elena Greco
Assistente alla regia Simona Schito 
Organizzazione Sara Ravetta

Teatro Comunale Chiabrera

Il feroce disciplinamento di Caterina da parte del suo sposo Petruccio provoca e scandalizza fin dal suo concepimento negli anni ’90 del 1500, quando uno Shakespeare agli inizi della carriera compose questa strana commedia tratta dalle favole e dal folklore cicrcolante intorno ai focolari contadini dell’Inghilterra elisabettiana. Battista, padre di Caterina e di Bianca, darà in sposa la corteggiatissima Bianca solo quando troverà uno sposo per la bisbetica Caterina. Lo sposo arriva nei panni del giovane Petruccio alla ricerca di fortuna: Caterian porta con sé una ricca dote, Petruccio accetta la sfida. Petruccio inizia così il suo processo di disciplinamento della famigerata bisbetica: se Caterina si ostinerà a sovvertire la gerarchia familiare (perché vuol dire questo, a bene vedere, “far la bisbetica“), lui le continuerà a presentare un mondo paradossale, rovesciato su se stesso, con un marito gentile a parole e crudele nei fatti.
Caterina infine cede e con un famoso discorso, chiude lo spettacolo con una predica alle donne. Ben  lungi da essere un viaggio nelle ombre del testosterone elisabettiano, La Bisbetica tocca le corde sensibili degli attuali rapporti uomo-donna. Nel suo trattamento della commedia, la Compagnia Salamander usa senza scrupoli l’attuale crisi dell’immagine del maschio e la contraddizione che agita la figura femminile contemporanea, tra emancipazione e veline. La sostanza scottante dei rapporti  tra i sessi nel mondo contemporaneo agisce come materiale grezzo con cui la Compagnia assemblea la sua rilettura del classico scespiriano, in un allestimento in pieno stile Salamander, nel quale spiccano i canoni elisabettiani della semplicità e del rapporto diretto ed immediato con il pubblico.  Shakespeare per magia ridiventa audace ed esilarante, come ai suoi tempi.

Biglietteria presso Teatro Comunale Chiabrera:
dal 25 ottobre ore 10.00-12.00  / 16.00 – 19.00 
dalle ore 20.00 in serata di spettacolo                                                                                                                         
Info produzione www.salamander.it                                          

 


EVENTO SPECIALE!

9 novembre ore 21.00
SONETTI
Recital con Alessandro Preziosi
Teatro Comunale Chiabrera

Evento davvero unico: la prima nazionale del recital di Alessandro Preziosi dei Sonetti di William Shakespeare. Recital volto ad enfatizzare i lati più intimi e delicati di una della più famose collezioni di poesia di tutti i tempi. Una serata lieve e prelibata, che sa regalare con una visione contemporanea alcune delle pagine più belle del canone occidentale.

Biglietteria presso Teatro Comunale Chiabrera:
dal 25 ottobre ore 10.00-12.00  / 16.00 – 19.00 
dalle ore 20.00 in serata di spettacolo                                                                                                                         

 

BISTICCI, BEGHE E BARUFFE: SCRIVI IL TUO LITIGIO
Concorso di scrittura
Un bel botta e risposta - atto I, scena 1
Ispirati dai memorabili scontri di Petruccio e Caterina,Salamander propone un concorso di scrittura drammaturgica. Scrivete un litigio fra un Lui e una Lei, non più lungo di 15 battute, e inviatecelo via E-mail. Il testo vincitore sarà letto nella serata del 31 ottobre dagli attori della Compagnia sul
palco del Teatro Chiabrera e lo scrittore riceverà un premio in vero stile Salamander! organizzazione@salamander.it


Per tutta la durata del Festival:

ABC SHAKESPEARE
Laboratori per le scuole materne ed elementari. Per informazioni e prenotazioni tel. 346.49.30.555

BOOKCROSSING 
Una biblioteca a cielo aperto.
Distribuzione di copie per la città della nuova traduzione a cura di Marco Ghelardi del testo “La bisbetica domata”. Chi trova una copia può prenderla e leggerla, dopodiché lasciarla nuovamente in un altro luogo pubblico secondo il principio base del bookcrossing di diffusione e condivisione dei libri.

FLASH MOB
Incursioni nel flusso quotidiano urbano.
All’improvviso, senza annuncio, un’azione o un detto immediato da parte di coloro che sembravano solo passanti come voi sovverte il gli schemi, unico consiglio state allerta!

SHAKESPEARE LOW COST
Alle porte dei savonesi potrebbe bussare un ospite inatteso: sono gli attori della Compagnia che vengono a offrirvi I loro servigi nel vostro salotto di casa, senza preavviso, regalandovi scene e versi di uno dei testi più divertenti scritti dal Bardo inglese.


INFO FESTIVAL SiT! 10
Per ulteriori informazioni sugli eventi della VI edizione di SiT!, per richieste d’iscrizione e prenotazione: Tel. 346.49.30.555  organizzazione@salamander.it  www.salamander.it
Tutti gli eventi del Festival sono ad ingresso gratuito ad eccezione: Cena “Dove si mangia si litiga” presso il Ristorante La Gattafura, gli spettacoli “La bisbetica domata” e i “Sonetti”

 


 




 

Versione senza grafica
Versione PDF


<<<  Torna alla pagina precedente


© Salamander 2017 - P.IVA/C.F 01421170091
Questo sito web fa uso di cookie tecnici 'di sessione', persistenti e di Terze Parti.
Non fa uso di cookie di profilazione.
Proseguendo con la navigazione intendi aver accettato l'uso di questi cookie.